GENFIEV HOME
SINTESI
INIZIO

2 di 9
Al di là delle preziosissime informazioni ottenute in gruppi etnici selezionati, non vi sono, nelle popolazioni caucasiche, studi di follow-up sufficientemente ampi che coinvolgano soggetti con IGR che permettano di stimare non solo il tasso medio di conversione in diabete franco ma, soprattutto, identificare, se possibile, quali soggetti diventeranno diabetici e quali meccanismi fisiopatologici rendano conto di questa conversione. Diversi dati su questo punto specifico sono invero disponibili per la sola condizione dell'IGT, per la quale, gran parte della letteratura è concorde nell'indicare una frequenza di conversione a diabete manifesto pari al 20-30%. L'identificazione di una nuova categoria quale quella dell' IGR prevista sia dai nuovi criteri diagnostici della American Diabetes Association che dalla Organizzazione Mondiale della Sanità "impone" di verificare il rischio intrinseco alla condizione di IGR così come di acquisire informazioni sulla reale velocità di conversione a diabete franco.

FINE